mercoledì 22 luglio 2009

Letture in cucina: inaugurazione

Visto che il post che segue, pubblicato su pasticci&pasticcini, ha suscitato interesse, come buttato lì in un commento, mi sembra un'idea interessante quella di aprire uno spazio di scambio di idee sui libri di cucina e/o sulla cucina e/o in cui la cucina in qualche modo c'entra.... per cui eccoci qua con un nuovo spazio tutto da ideare! Ovviamente sono ben accette le collaborazioni redazionali, io metto qui un primo stimolo... spero che lo accoglierete con entusiasmo come avete fatto per altre cose!


Heinz Beck - L'ingrediente segreto - ed. Mondadori (link)

Sto leggendo un libro di cucina che mi lascia molto perplessa... scritto da uno chef (a quanto pare) arcinoto che pecca, a mio avviso, di egocentrismo, mi sembra che tutto il libro sia centrato più sulla sua persona che sulla sua cucina, non dice niente di fondamentale, cose che se non le leggevo lì non le avrei mai sapute o capite... e io non penso proprio di essere una illuminata, anzi, direi proprio che ho tutto da imparare, per di più in quello che dice spesso ci sono contraddizioni allucinanti, tipo che nello stesso paragrafo è capace di dire che lui dà un'importanza fondamentale alla scelta degli ingredienti, per cui si reca al mercato la mattina per scegliere personalmente le verdure, che vuole che siano il più possibile naturali e maturate sulla pianta, ma due righe dopo aggiunge che lui non disdegna i sughi pronti, che fanno parte dell'evoluzione del modo di cucinare e che sarebbe assurdo opporvisi... ora, sono d'accordo che opporsi al sugo confezionato sia un'assurdità, ma se mi hai rotto le scatole per 10 capitoli con quanto sia fondamentale la scelta delle verdure, la naturalità, etc poi non puoi parlarmi di sughi industriali!!! ...che tra l'altro io evito come la peste, così come evito qualsiasi piatto confezionato e la ragione mi sembra ovvia: preferisco verdure naturali, maturate sulla pianta e non trattate chimicamente per renderle presentabili e conservabili.
A parte qualche ricetta finale, che tra l'altro non fanno parte del mio modo di vedere la cucina, per cui penso che non ne farò un grande uso (ma questa è una cosa del tutto personale), tutto il resto è solo autopromozione... assolutamente autoreferenziale, è capace di scrivere un capitolo intero sull'importanza della luce nel suo ristorante o dei colori dei suoi piatti e poi non spiega come disporre le luci o abbinare i colori... però cita diverse volte il suo ristorante, penso di averne ormai memorizzato anche io il nome che sono una frana!
L'unica cosa che mi ha veramente incuriosita è quando ha spiegato come a volte nascono gli abbinamenti... ma siccome è una sua personalissima ed irripetibile esperienza è inutile....
"Nel corso del pomeriggio, i miei collaboratori mi sottopongono tutti gli alimenti in preparazione per la cena. Così può accadere che, mentre bevo un caffè, debba assaggiare un piatto salato, magari a base di capperi.
In verità è una continua sfida anche per me, dal momento che gli accostamenti di sapori offrono soltanto l'alternativa tra gradevole e spiacevole. Quando mi imbatto in una sensazione di piacevolezza comincio a riflettere sul modo di applicarla in cucina, di riproporla nella forma migliore.
Potete sperimentare subito anche voi questo gusto insolito. Prendete dei capperi, preferibilmente conservati in salamoia, perché con quelli sotto aceto l'effetto è meno brillante. Assaggiateli e poi bevete un sorso di caffè. Non stupitevi: sentirete un retrogusto pieno, di nocciola, insospettabilmente piacevole."
... e così decide, dopo aver pensato a varie soluzioni possibili, tra cui scarta i dolci perché troppo scontati (non sapevo si usassero capperi nei dolci!), di "creare una pietanza a base di triglia impanata, con frullato di erbe fresche su un letto di fave e... capperi e salsa di caffè!", capirete che per essere l'unico capitolo che mi ha veramente colpita è difficile che mi piaccia....
Beh, vi chiederete perché lo leggo o perché ce l'ho... me l'hanno regalato e ormai voglio arrivare infondo (e ormai ci sono!!)... mica posso metterlo da parte così... però se vi interessa questo tipo di letture ve lo spedisco!

1 commento:

  1. L'ho letto pure io e la penso come te, infatti lo sto gia' vendendo su ebay!

    RispondiElimina